Ultima modifica: 18 luglio 2017

PROTOCOLLO D’INTESA – a. s. 2010 -2013

1- NORME DI RIFERIMENTO

Il presente protocollo tiene conto della legge 15 marzo 1997, n°59 e del regolamento in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche di cui al D.P.R. 8 marzo 1999, n°275.

2- PERIODO DI VALIDITA’

Il presente accordo ha validità per il triennio  2010/2012.

3- FINALITA’  E OBIETTIVI

Le istituzioni scolastiche firmatarie del presente Protocollo 

    • considerate le esperienze positive maturate negli anni precedenti
    • considerato l’attuale quadro delle riforme che comporta una più ampia integrazione fra ordini e gradi di scuola per garantire orientamento e continuità nel percorso formativo degli alunni

dichiarano di aderire alla “Rete di scuole del XIV e XV distretto” e di condividere le finalità e gli obiettivi di seguito riportati e di approvare il suo Regolamento:

  Finalità 

    • realizzare l’autonomia in modo solidale, promuovendo scambi e sinergie di tipo organizzativo, amministrativo e didattico
    • arricchire la   capacità di analisi e di rappresentazione dei bisogni formativi territoriali 
    • intrattenere rapporti interistituzionali con gli altri soggetti e servizi aventi competenze in materia di formazione   ed interessi coerenti con le finalità istituzionali delle scuole, come l’ASAL

 Obiettivi

    • confrontarsi con altre scuole e realtà, condividendo e divulgando buone pratiche, realizzando progetti
    • sviluppare e potenziare la cultura di rete sensibilizzando, coinvolgendo e corresponsabilizzando tutti i soggetti – dirigenti scolastici, d.s.g.a. , collegi dei docenti, personale A.T.A. – nella programmazione e attuazione dei progetti di rete
    • valorizzare le competenze, le risorse, le esperienze positive delle singole scuole
    • favorire e sostenere la ricerca educativa e l’innovazione sui problemi dell’orientamento scolastico e dell’obbligo formativo, dell’educazione permanente, del disagio scolastico, dell’integrazione degli alunni stranieri, della continuità, dei nuovi curricoli, degli standard formativi e dei processi di autovalutazione d’istituto, nel quadro delle riforme e in collaborazione con gli Enti locali, l’Università ed altri Enti di ricerca
    • favorire la documentazione e la comunicazione di ricerche, esperienze, informazioni, anche mediante la utilizzazione di un sito telematico e la costituzione di banche dati territoriali
    • ottimizzare l’uso delle risorse strutturali, professionali e finanziarie destinate alla ricerca, alla sperimentazione, all’aggiornamento e formazione in servizio del personale docente e A.T.A. (sinergie, microreti)
    • costituire un efficace partenariato con gli Enti Locali ed altri Enti, pubblici e privati, per la “messa in rete” dei servizi scolastici ed extrascolastici e delle risorse territoriali
    • attuare momenti di confronto e approfondimento, anche con la presenza di esperti, su tematiche dell’attualità scolastica al fine di assumere atteggiamenti e procedure più efficaci e omogenee sul piano organizzativo e amministrativo.

4. CAMPI DI INTERVENTO
I campi privilegiati di intervento della rete sono così individuati:

  • Formazione/aggiornamento e ricerca  metodologico-didattica e disciplinare
  •  Orientamento scolastico – obbligo formativo – continuità – educazione permanente
  • Intercultura – Ambiente – Diritti   
  • Integrazione degli alunni stranieri
  • Disagio – disabilità
  • Processi di autovalutazione di istituto
  • Educazione alla sicurezza (D.Lvo 81) e  decreto legislativo 196/03 (Privacy)
  • Rapporti di rete con il territorio e gli Enti Locali
  • Diffusione delle Nuove Tecnologie
  • Supporto e formazione  per i DS, i DSGA, i Docenti e gli ATA
  • Realizzazione di progetti coerenti con le finalità istituzionali

 5. IMPEGNI  DELLE SCUOLE FIRMATARIE
Le scuole che aderiscono alla Rete e sottoscrivono il presente Protocollo di  Intesa  si impegnano a:

  • Rispettare il Regolamento interno che è parte integrante del protocollo di intesa
  • destinare e versare anticipatamente entro il mese di Novembre di ogni anno scolastico, fino al 2012,  la quota di € 125,00 (comprensivo della quota di adesione all’Asal) dal proprio bilancio quale contributo agli impegni di spesa previsti per l’attuazione del Piano annuale delle attività. Tale contributo, vincolato alle sole esigenze di funzionamento,  sarà utilizzato ad esclusivo vantaggio delle scuole firmatarie.  Solo a Novembre 2010 si dovrà versare 200,00€ (comprensivo della quota di adesione all’Asal) per formare un fondo di riserva.
  • concorrere alla realizzazione di specifiche azioni progettuali di rete anche con proprie risorse finanziarie
  • adottare comportamenti collaborativi
  • utilizzare in maniera concordata le risorse finanziarie a disposizione
  • mettere a disposizione delle scuole della rete – se possibile – le proprie attrezzature e risorse professionali
  • utilizzare efficacemente e potenziare l’utilizzo del sito web della rete  “www.retescuole14-15.it “ sia per la circolazione delle comunicazioni che per il dibattito e la riflessione comune
  • fare riferimento nei propri P.O.F. alla progettualità della Rete
  • individuare all’interno delle proprie scuole uno o due docenti referenti di rete, con compiti di  raccordo e collegamento con le altre scuole e la scuola e la rete .
  • Detti docenti referenti si faranno portavoce delle esigenze rilevate e di eventuali proposte; eleggeranno due docenti tra loro che parteciperanno alle riunioni con i DS.

6. PIANO DELLE ATTIVITÀ  ANNUALE

Il Piano delle attività viene definito  ogni anno  in apposite riunioni dei Dirigenti Scolastici, sentite   le proposte emerse nelle riunioni dei docenti referenti di rete, e presentato nella Conferenza di Servizio di apertura dell’anno scolastico da tenersi entro il mese di dicembre. Dopo tale data il Piano annuale  viene allegato al Protocollo triennale.

7. ORGANIZZAZIONE
Al fine di rendere più efficace ed efficiente l’organizzazione della rete di scuole, gli Istituti firmatari del presente protocollo d’intesa:

  • aderiscono all’ASAL
  • designano come Scuola Polo per gli aspetti amministrativo-finanziari generali il 34° CIRCOLO DIDATTICO al cui bilancio afferiranno i fondi della Rete.
  • individuano come responsabile della gestione amministrativo-finanziaria il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi del 34° Circolo didattico dott. ssa Rita Crialesi .
  • affidano alla scuola polo il compito di pagare per tutti la quota di adesione all’Asal riservata alle reti di scuole
  • affidano la gestione del sito web della rete – individuato quale strumento   prioritario sia per  la circolazione delle comunicazioni che per il dibattito e la riflessione comune – a V. T. del Gruppo Nazionale Informatica del Movimento di Cooperazione Educativa.
  • Individuano, di volta in volta, la scuola capofila per i singoli progetti, distribuendo in modo equo i carichi di lavoro.
  • affidano il   coordinamento della rete  a n. 5 DD.SS. : A. Caroni, A. Cataneo, M. Pintus, A. Simonelli (con ruolo di referente per il XIV distretto) e T. Santoro (con ruolo di coordinatore e referente per il XV distretto), rinnovabile annualmente
  • I suddetti DDSS si distribuiranno i seguenti compiti: 
  • indire e presiedere l’Assemblea dei Dirigenti, definendone l ’ordine del  giorno  concordato
  • pianificare e organizzare le diverse attività nell’ottica della valorizzazione  e ottimizzazione delle risorse professionali
  • garantire la circolazione delle comunicazioni fra la rete e le scuole ad essa aderenti anche attraverso l’utilizzo del sito web della rete
  • favorire le relazioni fra la rete, l’U.S.R. Lazio,  gli EE.LL.,  le Associazioni  e le Università


8.  PIANO FINANZIARIO
Si concordano i seguenti impegni di spesa:

gestione amministrativo-finanziaria

D.S.G.A. 34° Circolo Didattico 

€  500,00

gestione del sito web della rete

V. T. 

€  2000,00

Affitto hosting

 

€    155,00

Materiale di facile consumo

 

€  345,00

Iscrizione all’ASAL

  25,00€ ogni scuola

—————

La somma restante costituirà fondo di riserva per eventuali ulteriori necessità della rete, il cui utilizzo verrà concordato in apposite riunioni.
Alla fine dell’anno scolastico  a ciascun istituto firmatario del presente Protocollo di Intesa verrà comunicato il resoconto  delle entrate e delle spese.

    •  CALENDARIO RIUNIONI

L’assemblea plenaria dei Dirigenti Scolastici delle scuole della rete è fissata,  di norma,  per il primo giovedì di ogni mese alle ore 9.00 presso la scuola S.M.S. “San Benedetto” in Via dei Sesami n. 20
L’assemblea plenaria dei docenti referenti delle scuole della rete si terrà mensilmente l’ultimo mercoledì del mese.

L’assemblea plenaria dei DSGA delle scuole della rete è fissata, di norma, il 3° mercoledì di ogni mese alle ore 9.30 presso la S.M.S. Toniolo o la scuola primaria Trilussa.
Comunicazione di tutte le riunioni e i verbali delle stesse verranno pubblicati sul sito della rete.