Ultima modifica: 20 luglio 2017

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL 1 DICEMBRE 2011

Il giorno 1 dicembre 2011, alle ore 9.00, i DD.SS. della Rete del  XIV-XV distretto si sono riuniti presso la S.M.S. “San Benedetto”, in Via dei Sesami 20, per discutere il seguente o.d.g.:

 

1.      Resoconto delle riunione dei docenti referenti2.      Formazione docenti (iniziative in atto e/o da proporre)3.      Progetto curricolo verticale (scuola capofila Cine-Tv Rossellini)4.      Situazione edilizia delle scuole (proposta del DS Cataneo per un censimento a livello di rete)5.      Scheda di valutazione a.s. 2011-20126.      Dimensionamento scuole (aggiornamenti)7.      Occupazioni scuole superiori: resoconto riunione del 25 prossimo al Newton e situazione al 1 dicembre8.      Rinnovo appalti refezione scolastica  

Sono presenti i DD.SS.: M. Pintus (S.M.S. San Benedetto, 303° C.D. “Ungaretti”), , A.M.Aglirà (16° C.D. “Trilussa”), A.M.Giuliani (I.C. “Via Tor de’ Schiavi”), T.Santoro (34° C.D. “Madre Teresa di Calcutta”), G.Mercurio (80° C.D.), E.Labasi (S.M.S. “Parri” e S.M.S. “S. D’Acquisto”), W.Giacomini (81° C.D. “M.Polo”), A.Cataneo (Liceo scientifico “Tullio Levi Civita”), A.Simonelli (I.C. “A.Manzi”);

sono inoltre presenti i delegati delle scuole: 132° C.D. “Pirotta” (Roberta Bandettini), 19° C.D. “Toti” (insegnante Rinaldi), 126° C.D. “ Iqbal Masih” (insegnanti Zucchetta, Zarra), I.C. “Via Laparelli”, Liceo S. “Tullio Levi Civita” (Ugo Poce)

 

            La riunione inizia con la discussione del primo punto all’o.d.g.

In assenza dei docenti referenti di rete relaziona la referente della scuola Toti a nome delle colleghe impossibilitate a presenziare.

La docente illustra lo stato dei lavori del gruppo dei referenti e riporta le seguenti richieste da parte dei docenti:

  • l’organizzazione di corsi di aggiornamento e formazione che abbiano validità e siano riconosciuti e spendibili anche in altri istituti dove il docente può essere trasferito
  • corsi sulle tematiche degli alunni rom e migranti
  • corsi sulle tematiche dei DSA
  • presenza dei dirigenti nelle riunioni
  • posizione della rete sui dimensionamenti e richiesta di proroga

Infine comunica che il referente della scuola media San Benedetto propone di far diventare la propria scuola un polo per i migranti.

In merito alle richieste avanzate si apre una prima discussione sui corsi di aggiornamento e formazione; resta da chiarire cosa intendano i docenti per corsi riconosciuti; secondo il DS Santoro tutti i corsi organizzati dalle istituzioni scolastiche sono corsi di formazione riconosciuti e spendibili là dove il corso rispetta alcune regole di base in relazione alla durata ed al numero di assenze consentite; il DS Pintus ritiene che vadano comunque certificate le ore svolte dai docenti anche se inferiori. La discussione procede. Qualora i docenti intendano avere CFU questi non possono essere certificati dalle scuole ma da enti che ne hanno titolo; qualora invece vogliano avere corsi al termine dei quali possono diventare formatori a loro volta ciò non è fattibile per la rete perché detti corsi sono molto impegnativi come numero di ore di frequenza e come attività da svolgere e non possono essere organizzati dalle scuole.

Si ribadisce comunque la validità dei corsi di formazione e aggiornamento organizzati dalla Rete come titolo spendibile all’interno delle istituzioni scolastiche fermo restando che, stante l’attuale normativa contrattuale, i medesimi non danno alcun punteggio nelle graduatorie interne o nei trasferimenti.

In relazione al corso sui DSA si rimanda al punto 2.

Per quanto riguarda la partecipazione dei DD.SS. alle riunioni dei docenti, si chiedono chiarimenti in merito al ruolo che i medesimi dovrebbero avere, ricordando che in precedenti protocolli era prevista la partecipazione ma, per espressa richiesta dei docenti, è stata interrotta tale consuetudine.

Infine il DS Santoro ricorda che è stata già inviata dalla rete la richiesta di proroga per i dimensionamenti. Non si ritiene necessario inviarla nuovamente.

 

            Si passa alla discussione del secondo punto all’o.d.g.

            Viene presentato e aperto il corso sui DSA che ha ricevuto il finanziamento dall’USR Lazio per due moduli da 40h con scuole capofila: Iqbal Masih e San Benedetto.

            L’insegnante Zarra illustra la parte organizzativa che prevede, oltre alla giornata odierna di apertura del corso:

  • una conferenza del prof. Levi
  • 7 unità didattiche da 3h
  • 9h di attività e-learning
  • due giornate di Convegno finale

Ogni corso ha la durata di 40 ore con 32 ore obbligatorie per la certificazione finale.

Verranno successivamente inviate ulteriori comunicazioni.

 

            In relazione al punto tre all’o.d.g. si acquisisce la comunicazione del Cine-Tv Rossellini che è impossibilitato a partecipare alla riunione odierna. Si invita il DS Santoro a richiedere alla medesima scuola di organizzare un incontro per definire l’attuazione del progetto; detto progetto, la cui microrete è composta da: Cine-Tv Rossellini, scuola capofila, e dalle scuole superiori Benedetto da Norcia e Tullio Levi Civita, è stato finanziato con circa 12.700 euro ed ha come tematica principale il curricolo verticale, quale prosecuzione del progetto appena concluso.

 

            Punto 4. Il DS Cataneo propone un censimento delle necessità delle scuole in relazione alla situazione edilizia ed alle necessità di lavori ed arredi, ciò avrebbe un duplice scopo: per le scuole superiori la possibilità di utilizzare i finanziamenti della provincia in maniera da ottenere migliori prezzi di mercato; per le scuole primarie e secondarie di primo grado la possibilità di fare fronte comune per segnalare le enormi difficoltà delle istituzioni scolastiche ed inviare la richiesta di interventi prioritari nelle scuole a tutti gli EE.LL. superiori ai Municipi.

            La proposta è accolta favorevolmente con la specifica che al momento le scuole primarie e le secondarie di primo grado non dispongono comunque di fondi dedicati; il DS Labasi da anni fa richiesta ai Municipi per avere nuovamente assegnati i fondi per la piccola manutenzione.

 

            Punto 5. Scheda di valutazione.

            Rispetto ai modelli inviati dal Ministero si concorda che i medesimi non sono al momento vincolanti se non per le scuole che hanno aderito al progetto “Scuola mia” (comunicazioni on-line con le famiglie); pertanto si concorda che la competenza per il corrente a.s. in relazione alla definizione della scheda di valutazione resta ai Collegi Docenti delle singole scuole.

 

            In relazione al 6° punto all’o.d.g. non si hanno al momento novità sostanziali. Il DS Labasi informa sullo stato dei lavori e che, volendo, sarebbe possibile mantenere IC già esistenti anche se sottodimensionati; comunica inoltre la possibilità dei DD.SS. che non sono in scadenza di contratto di richiedere una sospensione del dimensionamento delle loro scuole ma informa anche che ciò comporterebbe quasi certamente la perdita del DSGA. In relazione al VII municipio sono stati fatti apprezzamenti per la proposta concordata con il Municipio.

            In merito al VI municipio ci sono ancora dei nodi critici da sciogliere.

            Al momento comunque, dopo la delibera comunale, il piano dei dimensionamenti non è ancora stato definitivamente deliberato dalla regione.

            Prende la parola il DS Pintus che, rappresentando preoccupazioni del suo Collegio, apre il dibattito sulle problematiche connesse alla continuità fra scuole primarie e scuole secondarie di primo grado.

            Dopo ampia discussione tutti i presenti concordano sul fatto che il diventare istituti comprensivi non significa chiudersi a progetti di continuità con altre scuole del territorio, questo perché significherebbe una chiusura alle altre scuole che elettivamente i genitori scelgono all’interno di un territorio; i dimensionamenti difficilmente riusciranno a creare I.C. ‘di zona’ e inoltre ai genitori deve essere lasciata la possibilità di scelta così come agli alunni deve essere garantita la continuità del percorso almeno nelle scuole che fanno riferimento agli stessi bacini di utenti.

 

            Per il punto 7 all’o.d.g., essendo presenti solamente due scuole superiori, il DS Cataneo riferisce brevemente sulle problematiche connesse alle occupazioni delle scuole superiori e su quanto emerso nella riunione che si è svolta al Newton su detta tematica e nella quale sono stati presentati interessanti documenti riassuntivi della parte normativa.

 

            Si passa quindi alla discussione dell’ultimo punto all’o.d.g.

            La maggior parte delle scuole presenti, pur considerando positivi alcuni aspetti dell’autogestione, hanno comunicato la loro intenzione di restare in appalto o passare dall’autogestione all’appalto per le difficoltà connesse alla complessità della materia (procedure di gara, fasce di pagamento, recupero crediti, ecc.) ed all’aggravamento di lavoro per le segreterie in un periodo particolarmente complesso per le scuole.

 

Si discute infine sulle problematiche connesse alle richieste di iscrizioni in corso d’anno là dove le scuole non hanno la possibilità di accoglierle. Si concorda di predisporre un protocollo di intesa per meglio definire la problematica nel quale inserire le disponibilità delle singole scuole in termini di posti/classi alle quali poter indirizzare gli alunni che richiedono l’iscrizione in corso d’anno.

 

Si concorda infine che la prossima riunione di rete si svolgerà il giorno giovedì 12 gennaio 2012.

 

            La riunione termina alle ore 12.00

 

Ha verbalizzato

Il DS Santoro

 

Lascia un commento