Ultima modifica: 20 luglio 2017

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL 28 SETTEMBRE 2011

Il giorno 28 settembre 2011, alle ore 15.00, i DD.SS. e i docenti referenti delle scuole della Rete del  XIV-XV distretto si sono riuniti presso la S.M.S. “San Benedetto”, in Via dei Sesami 20, per discutere il seguente o.d.g.:

 

1.            Problematiche di avvio dell’anno scolastico2.            Programmazione delle attività di rete per l’a.s. 2011-2012  

Sono presenti i DD.SS.: M. Pintus (S.M.S. San Benedetto, 303° C.D. “Ungaretti”), , A.M.Aglirà (16° C.D. “Trilussa”), F.Conte (77°C.D.), A.M.Giuliani (I.C. Via Tor de’ Schiavi), T.Santoro (34° C.D.), G.Mercurio (80° C.D.), P. De Paolis (117° C.D.), Lauricella (I.C. “Valente”), E.Labasi (S.M.S. “Parri” e S.M.S. “S. D’Acquisto”), W.Giacomini (81° C.D. “M.Polo”), A.Caroni (21° C.D. “Cecconi”), M.Frasca (S.M.S. “Toniolo”; è presente il docente referente C.Falsetti (21° C.D.) e i referenti delle scuole: 132° C.D., I.I.S. “Di Vittorio-Lattanzio”, Liceo Kant, 303° C.D., S.M.S. “S. D’Acquisto”, S.M.S. “Piranesi”, Liceo Benedetto da Norcia, S.M.S. “Toniolo”, S.M.S. “San Benedetto”, I.C. “Via Valente”, I.C. “Via Laparelli”.

 

            In apertura di seduta viene dato il benvenuto alla scuola media Salvo D’Acquisto che ha deliberato di entrare a far parte della rete.

Il DS Santoro riferisce quindi ai presenti la proposta di collaborazione presentata dai Centri di Servizio per il volontariato che hanno prodotto un opuscolo con i diversi progetti gratuiti che vengono offerti alle scuole; inoltre si rendono disponibili per incontri direttamente negli istituti per presentare più dettagliatamente i progetti.

Inizia quindi la discussione delle principali problematiche relative all’avvio dell’anno scolastico. L’insegnante Falsetti riferisce quelle che sono emerse durante la riunione dei docenti referenti di rete che si è svolta ad inizio anno scolastico:

  • problematiche relative ai tagli all’organico, in particolare nella scuola primaria dove sono state del tutto abolite le compresenze nelle classi prime e le ore assegnate ai docenti specialisti di lingua inglese che sono rientrati tutti su posto comune; ciò ha comportato lo stravolgimento dell’organizzazione oraria nelle diverse scuole al fine di poter garantire il tempo scuola scelto dai genitori; viene segnalato anche un taglio delle ore di sostegno
  • problematiche relative al numero di alunni per classe, in crescita in tutti gli ordini di scuola con evidente ricaduta sulla qualità della didattica
  • problematiche relative al taglio agli organici dei collaboratori scolastici
  • i previsti dimensionamenti che porteranno alla nascita di mega-istituti poco funzionali all’attuazione di POF di qualità
  • i continui tagli alle risorse economiche assegnate alle scuole

I docenti richiedono pertanto che la situazione venga chiaramente denunciata e propongono una assemblea pubblica che coinvolga i genitori di tutte le scuole della rete.

Ne segue un ampio dibattito durante il quale si evidenziano differenti posizioni; in particolare i DD.SS. ritengono che una assemblea pubblica in questo momento non raccoglierebbe grandi adesioni come già purtroppo accaduto in passato: i genitori che partecipano sono sempre quelli già informati ed anche i comitati dei genitori che si sono costituiti nelle diverse scuole non sempre sono riusciti a coinvolgere gli altri genitori. Il DS Pintus propone quindi di organizzare assemblee a livello territoriale per gruppi di scuole; il prof. Natalini propone l’organizzazione di notti bianche nelle scuole per sensibilizzare l’opinione pubblica; i docenti richiedono una maggiore incisività nelle posizioni dei DD.SS. di tutte le scuole della rete; i DD.SS. presenti lamentano di aver sempre denunciato la situazione di grave difficoltà delle scuole ma che molti genitori non comprendono fino in fondo le difficoltà delle scuole anche perché tutte le scuole hanno sempre cercato di dare l’offerta formativa migliore in relazione alle risorse assegnate; da parte delle scuole è stata una grande dimostrazione di senso di responsabilità ed è ciò che molti intendono continuare a fare.

Viene evidenziato come i Collegi docenti si stiano muovendo per mettere in atto azioni di protesta che verranno successivamente socializzate nelle riunioni dei docenti referenti.

In merito ai dimensionamenti viene riferito quanto già predisposto dai municipi VI e VII.

I DD.SS., sentite anche le proposte dei docenti, concordano nel sostenere, presso gli EE.LL.,  con un breve documento di rete, la richiesta dell’ASAL di rimandare almeno di un altro anno l’attuazione della norma di legge.

Si passa quindi alla discussione del secondo punto.

L’insegnante Falsetti riferisce l’intenzione dei docenti di continuare il lavoro già avviato nel precedente a.s. che ha visto la costituzione dei seguenti gruppi di studio:

  • intercultura (al fine di predisporre un protocollo di accoglienza degli alunni stranieri condiviso a livello di rete scolastica)
  • valutazione (per la definizione di modalità valutative condivise)
  • formazione (in particolare italiano come L2 e DSA)
  • progetti relativi all’educazione alla cittadinanza e costituzione e/o ad altre tematiche per le quali sono previsti finanziamenti di una certa rilevanza

I DD.SS. condividono l’impostazione.

 

I DD.SS. concordano di rivedersi il 6 ottobre al fine di potersi confrontare su questioni più tecniche in relazione all’avvio dell’anno scolastico. In tale occasione non ritengono necessario riconvocare i referenti dei docenti ai quali danno appuntamento per il primo giovedì di novembre.

 

            La riunione termina alle ore 19.00

 

Ha verbalizzato

Il DS Santoro

Lascia un commento