archivio documenti

Verbali delle riunioni dei docenti referenti di rete


Verbali anni precedenti
Verbali delle riunioni DDSS
Verbali delle riunioni dei DSGA

24/11/2015  versione stampabile
08/01/2014  versione stampabile

30/10/2013  versione stampabile

15/05/2013  versione stampabile
10/04/2013  versione stampabile



13/02/2013  versione stampabile
30/01/2013  versione stampabile
28/11/2012  versione stampabile
10.02.2010
28.10.2009




VERBALE DELLA RIUNIONE DEL 24 NOVEMBRE 2015

Il giorno 24 novembre 2015, alle ore 16:40, i Docenti Referenti della Rete del V municipio si sono riuniti presso la S.M.S. “San Benedetto”, in Via dei Sesami 20, per discutere il seguente o.d.g.:

Nomina Coordinatore Docenti Referenti
Organizzazione piano attività

Sono presenti i Docenti: Natalini A.  Latini L. e Latini P. (S.M.S. “I.C. Via dei Sesami”), Grigoli E. (“I.C. Largo Cocconi”), Purpura L. (“I.C. “Via Olcese”), Torcè S. (ITIS LSA “G. Giorgi”), Fusco I. (IISS Di Vittorio-Lattanzio), Anzuini  E. (I.C. “Via Pirotta”), Liberati P. (I.C. “Via Aretusa”),  Falsetti C.  (I.C. Via Tor de’ Schiavi), Cortellessa M. (I.C. A.Manzi), Palermiti R. (“I.C. Via Luca Ghini”), Sibilia M. A. (“I.C. Piazza DE CUPIS”), Biondi L. e Garramone F. (“ I.C. Via Francesco Laparelli, 60”), Rolcano A. (“I.C.S. G.B.Valente”)
1. In apertura di seduta l’ins.te Falsetti,con la collega Cortellessa si presentano alle nuove Docenti Referenti e fanno presente la possibilità, per chi lo desiderasse,  di proporsi come nuovi coordinatori dei Docenti Referenti, ricordando a tutti le mansioni previste da tale ruolo.
Tutti i presenti concordano con la riconferma delle docenti che pertanto continueranno, anche per l'anno scolastico in corso, a svolgere la funzione di coordinatori dei docenti referenti.
2. L’ins.te Falsetti inizia con un breve resoconto di quanto emerso nella riunione dei Dirigenti di Giovedì 19 Novembre. In tale riunione i Referenti proponevano ai Dirigenti stessi di strutturare il lavoro sulla base di gruppi tematici presieduti, per ogni scuola, dai Dirigenti stessi. Il Dirigente  M. Pintus  invitava invece la Rete a camminare da sola, autorganizzandosi senza la collaborazione dei Dirigenti stessi.
Si fa presente ai nuovi referenti che la Rete ha in passato lavorato su tre diversi fronti (progettualità, valutazione, intercultura), riflettendo e producendo significativi materiali oggi custoditi anche nelle singole scuole:
Cardine della progettualità è sempre stata la necessità di lavorare su un curricolo verticale.
Si informano inoltre le nuove referenti della presenza dell'Osservatorio territoriale per l'Inclusione e una di loro rende nota la sua partecipazione, fino allo scorso anno, agli incontri dell'osservatorio stesso.
La docente Latini dell'IC Via dei Sesami fa presente come lavorare su singole tematiche nei differenti istituti comprensivi farebbe venir meno il concetto stesso di rete. A suo avviso sarebbe snaturare il senso stesso di Rete di scuole non prevedere il mantenimento di incontri di referenza nei quali confrontarsi. Tutti i presenti concordano sul fatto che, prevedere un momento di condivisione tra tutti i referenti, sia indispensabile.
Si concorda anche sulla necessità di pensare a tematiche condivise “dal basso” e non “calate dall'alto” dai Dirigenti.
Il punto di partenza dovrà essere pertanto quello di una struttura pensata dalla rete come spazio per la progettualità su tematiche scelte, con il mantenimento di uno spazio in ogni riunione  dedicato alla riflessione e discussione su problemi legati più propriamente alle difficoltà (e non solo) del “fare scuola”.
Tutti convengono sulla necessità di coinvolgere l'intero collegio docenti di ogni singola scuola proprio per intensificare il valore della rete.
La coordinatrice Falsetti fa presente che, nella riunione dei DD.SS., era stata ventilata l’ipotesi, se fattibile, di far passare  i gruppi di lavoro creati,  come  gruppi di autoformazione volti anche al far emergere esigenze condivise e a conoscere la realtà territoriale per direzionare e promuovere tali esigenze.
I referenti riportano le singole strategie adottate per coinvolgere i docenti del collegio: si parla di momenti dedicati da mettere all'ordine del giorno dei Collegi e di mailing list di docenti alle quali rivolgere le iniziative promosse dalla Rete e dal Territorio.
I gruppi di lavoro saranno misti tra differenti scuole e ordini (almeno 3 docenti dei diversi ordini per ogni scuola e per ogni gruppo di lavoro) e lavoreranno a partire da gennaio sulle tematiche individuate.
Si passa quindi ad individuare le priorità sulle quali costruire i gruppi di approfondimento.
1) La collega Grigoli di Largo Cocconi propone una discussione sui nuclei fondanti delle varie discipline per un curricolo verticale; approfondimento che tenga conto anche di qual è il ruolo dell'Invalsi nel curricolo e che miri a riflettere anche sulla tipologie di test da esso  proposte, mettendone in evidenza le criticità).
La collega Latini suggerisce di affrontare il lavoro in questo primo gruppo di approfondimento a partire dalla “storia” della Rete e dai lavori prodotti in passato in tal senso; a partire quindi dalle esperienze vissute dalla rete sul curricolo verticale.
L'idea è quella di creare dei sottogruppi, all'interno di ogni grande gruppo, dedicati ad ogni ordine. La Prof.ssa della Laparelli  Garramone fa presente come gradirebbe poter invece confrontarsi con gli altri ordine poiché ritiene particolrmente significativo che i differenti ordini si concertino e ottimizzino il proprio lavoro a partire da approcci e nuclei profondamente condivisi.
Il Professor Natalini sottolinea come il discutere di prove Invalsi riapra una tematica sensibile e un legittimo dibattito tra posizioni diverse al riguardo. I presenti, pur essendo consapevoli di quanto giustamente evidenziato dal collega, ritengono anche per questo doveroso e importante dar spazio a questo aspetto nell'affrontare l'approfondimento in questione.
2) Si passa quindi all'individuazione del secondo tema di approfondimento. Si ricorda che i Dirigenti proponevano l'Orientamento. I presenti mettono in tal senso in risalto la debolezza di un sistema organizzato così come il nostro attuale, nel quale non c'è comunicazione circa le notizie che riguardano i nostri ragazzi se non per quel concerne al massimo gli istituti comprensivi. La comunicazione si fa debole tra elementari e medie di istituti comprensivi diversi e si fa pressochè nulla tra medie e superiori. Sembra necessario quindi approfondire questo ambito tematico.
I lavori portati avanti in ogni gruppo presuppongono un impegno significativo; si potrebbe forse pensare ad una retribuzione,magari utilizzando parte del Bonus ministeriale.
Questa proposta verrà portata ai Dirigenti e sarebbe auspicabile,anche,che venisse uniformato a livello di rete il criterio di assegnazione del bonus.
3) Il terzo gruppo di approfondimento sarà dedicato all’ integrazione di alunni e famiglie migranti.Questo anche per favorire una cultura della pace e del dialogo fra i popoli.
In questo senso,i docenti di Rete ipotizzano una giornata dedicata alla discussione sulla pace. Si fa presente che i Dirigenti, nell'ambito della riunione di giovedì scorso, hanno a tal proposito rimandato la decisione ai referenti e che, nel corso della prossima riunione dei Dirigenti, occorrerà pertanto portare la nostra specifica proposta.
La prof.ssa Biondi della Laparelli sostiene questa come priorità, avendolo affermato con convinzione anche nel corso della riunione del 19 novembre, e il gruppo dei referenti condivide.
Quanto ai rapporti con l'assessorato alla cultura occorre che i Dirigenti stessi provvedano alla definizione di un momento di confronto pomeridiano territoriale.
La proposta è   quindi quella di una giornata “Scuole del V municipio per la pace e il dialogo”.
Le docenti della Laparelli riportano a tal riguardo l'iniziativa proposta dalla Dirigente della loro scuola: un incontro dibattito sui temi del dialogo e della pace che ha visto partecipi genitori, alunni, docenti e personale tutto della scuola e anche alcune figure istituzionalmente significative (un rappresentante della comunità di Sant'Egidio, il parroco di Santa Giulia Billiart, una mamma di religione islamica studiosa di lingue orientali, l'associazione Altramente...)
La Docente della Manzi (Prof.ssa Cortellessa)  ha riportato l'iniziativa della propria scuola: piantare un albero di ulivo in ogni plesso dell'istituto comprensivo a seguito di una riflessione condivisa sui temi della pace e del dialogo. L'iniziativa piace ai docenti referenti che troverebbero auspicabile poterla realizzare nelle scuole della Rete.
La data ipotizzata per questa Giornata si deve necessariamente rifare alle disponibilità dell'assessore alla cultura, fermo restando che si dovrebbe poter tenere prima di Natale.
Il Professor Natalini propone la data del 18 dicembre in quanto giornata per il razzismo. A tal riguardo la professoressa Biondi fa presente l'iniziativa pomeridiana della scuola Pisacane proprio in quella data. Questo renderebbe preferibile una non sovrapposizione di eventi. I referenti ritengono allora che si potrebbero dedicare a quella giornata due momenti:
- la mattina si potrebbe affrontare la riflessione nelle singole scuole (con momento in cui si pianta un ulivo in ciascuna sede);
- il pomeriggio si potrebbe promuovere la partecipazione all'iniziativa della Pisacane (previo confronto in merito con il Dirigente della Pisacane stessa).
In caso affermativo i Dirigenti dovranno provvedere ad una comunicazione ufficiale da rivolgere alle famiglie e al personale scolastico.
Per quanto riguarda invece la riflessione condivisa con l'assessorato alla cultura come confronto tra i vari interlocutori territoriali occorre aspettare una data proposta dall'assessore.
Come ultima proposta c'é quella di creare, all'interno del gruppo di docenti di Rete, un sottogruppo dedicato ai rapporti col Territorio e alla produzione di periodiche iniziative culturali in comune, a livello territoriale (un evento a scuola a cadenza da definire, anche per conoscere reciprocamente le singole realtà scolastiche).

La riunione termina alle ore 18.30

Ha verbalizzato
La Prof.ssa Flavia Garramone

Inizio pagina   

Verbale della riunione dei referenti di rete dell’8/1/2014

Il giorno 8/1/2014 alle ore 17,00 nei locali dell’IC “Via dei Sesami” (ex S. Benedetto) si sono riuniti  i referenti di rete per riprendere i contatti dopo il periodo natalizio e riorganizzare il lavoro.

Sono presenti i seguenti insegnanti:
Sibilia Rosa Adelaide (IC Piazza De Cupis), Roberta Bandettini (IC Pirotta),  Marilena Cortellessa (IC A. Manzi), Alessandro Natalini (IC Via dei Sesami), Roberto Zarra (IC Via Ferraironi), Latini Laura (IC Via dei Sesami), Luciana Biondi (IC Laparelli), Rosa Piscitelli (IC G.B.Valente).

L’insegnante Falsetti Carmela apre la riunione e presenta il proget-manager Vincenzo Leone che ha già collaborato con gli insegnanti dell’istituto “Toniolo” e con la preside Frasca supportando la strutturazione e la partecipazione della scuola a progetti europei.
Vincenzo Leone si presenta illustrando le proprie competenze,  informando i presenti dei nuovi finanziamenti europei approvati (2014-2020) e della propria disponibilità a collaborare con le scuole della rete sia in relazione a progetti europei che alla stesura dei progetti relativi ai bandi regionali (il primo a scadenza 27/1/2014, l’altro a scadenza 21/3/2014).
Esemplifica entrando nel merito di potenziali ambiti di intervento.
I presenti ascoltano e, dopo alcune richieste di chiarimento e specificazioni concludono decidendo di informare i D.S.  di questa possibilità, al fine di invitare l’esperto alla prossima riunione di rete dei dirigenti per valutare meglio e prendere decisioni al riguardo.
In relazione al corso di formazione di rete promosso dal CEDIS l’insegnante Falsetti riferisce che, fin ora, ha ricevuto poche adesioni delle scuole interessate e, a tal fine, dopo aver letto e partecipato a tutti le disponibilità ricevute, informa che attende ancora altre adesioni.  
Interviene, quindi, l’insegnante Piscitelli della scuola “Valente” per avere informazioni sul corso di formazione relativo alle “nuove indicazioni” e ciascun insegnante riferisce, al riguardo, sul lavoro promosso dalla propria microrete.
L’insegnante Natalini dell’IC “Via dei sesami” interviene per far conoscere ai colleghi la possibilità di partecipare a incontri di formazione gratuiti volti ad utenza adulta e professionale (genitori e insegnanti) riguardanti l’identità di genere, al fine di promuovere sensibilizzazione e informazione sulla cultura dell’inclusione e sulla valorizzazione delle differenze.
Inoltre, riferisce che, anche, l’associazione Centro Studi Biodanza propone una formazione gratuita (12 lezioni) rivolta agli insegnanti al fine di sviluppare i potenziali umani ed esistenziali.
Interviene, quindi, l’insegnante Zarra della scuola “Iqbal Masih” ed esprime la necessità di trovare spazi territoriali comuni da utilizzare per attuare progettualità e per attività di formazione che interessino  i docenti delle diverse scuole del municipio
I  presenti concordano che la prossima riunione dei referenti di rete è da calendarizzare per l’ultimo mercoledì di gennaio (da confermare).
.
Esauriti gli argomenti all’ordine del giorno e non essendoci più interventi la riunione è sciolta alle ore 18,30.

    Inizio pagina   

                             VERBALE DELLA RIUNIONE DEI REFERENTI DI RETE DEL 30/10/2013

 Il giorno 30/10/2013 alle ore 16,30 nei locali dell'IC Via dei Sesami  si è svolta la riunione dei referenti di Rete del 14 -15 distretto con il seguente odg: 
 - organizzazione e inizio attività dei gruppi
- vari
e

 Sono presenti i seguenti  docenti:

Garramone Flavia IC Laparelli
Latini Laura IC Via dei Sesami
Latini  Paola IC Via dei Sesami
Lo Presti Ignazio IS Giorgio Ambrosoli
Muccioli Oriana IC Viale Venezia Giulia
Natalini Alessandro IC Via dei Sesami
Piscitelli Rosa IC G.B. Valente
Sibilla M. Adelaide IC Piazza De Cupis
Spagnuolo Maria Michela IC Viale Venezia Giulia
Stornelli Gemma IC Viale Venezia Giulia
Zarra Roberto  IC Via Ferraironi

L'insegnante Zarra informa che il giorno 14/11 si svolgerà nei locali della scuola Trilussa in via Anagni il primo incontro dell'OSSERVATORIO SULLE DIVERSE ABILITA', in tale sede si discuterà della CM inerente i BES  e dei successivi aggiornamenti apportati dalla nota ministeriale di giugno. Il docente invita tutti gli interessati a partecipare all'incontro. L'insegnante Stornelli afferma che, a suo avviso,  la circolare sui BES nasce dall'esigenza economica, di ridurre il numero degli insegnanti di sostegno attribuendo agli insegnanti di classe  ulteriori carichi di lavoro e compiti ai quali  non sono preparati. 
La riunione prosegue con la discussione  di tematiche generali,  ma importanti per l'impostazione e l'avvio delle attività  dei gruppi. 

1) In merito alle " MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO DELLE INDICAZIONI NAZIONALI" si sono formate delle microreti per la candidatura  delle scuole  al progetto di formazione e ricerca proposto dal MIUR.
A tal proposito si osserva che,  non tutti i referenti  sono stati consultati e informati dai dirigenti della propria scuola,  in merito agli incontri effettuati  in microrete  e alcuni insegnanti si chiedono quale sia la funzione della rete se i dirigenti non si consultano con i propri referenti.

2) Nell'ambito della discussione è emersa la necessità di aderire ai progetti europei per cercar di ottenere consistenti   finanziamenti per le scuole. La stesura di tali progetti richiede conoscenze  trasversali e  capacità di aggirare cavilli formali e burocratici. Dovrebbe, a detta dell'insegnante Natalini , emergere un gruppo di lavoro formato da docenti di ogni scuola che si specializzi nella stesura di progetti.
Si chiede,dunque, ai DS se possono presentare almeno 2 insegnanti per scuola a tale scopo. Se le difficoltà strutturali, carichi di lavoro,  esiguità di energie disponibil ecc..,   sono tali da non permettere ai docenti di assumersi anche l'impegno di stilare progetti di un certo spessore, si propone di interloquire con progettisti, esterni alla scuola. I progettisti sono nuove figure  professionali che si dedicano esclusivamente alla stesura di progetti, essi verrebbero finanziati  con i fondi destinati ai progetti stessi una volta approvati.

3) Si registra che in alcune scuole ( come la Lattanzi di Vittorio ) non sono ancora state coperte diverse orei di sostegno; mentre in altre scuole sono stati assegnati posti di sostegno a docenti che non hanno la specializzazione. Come mai si verificano situazioni cosi gravi? 

4) Gli insegnanti concordano sulla necessità di salvaguardare il diritto allo svolgimento delle attività alternative, all'insegnamento della religione cattolica e chiedono  che vi sia uniformità nelle scuole in rete.

5) Si sente , infine, l'esigenza di diffondere e condividere buone pratiche adottate nelle singole scuole.
La riunione si conclude alle ore 18.40.

Ha verbalizzato Rosa Piscitelli

                                                            
          Inizio pagina    

VERBALE DELLA RIUNIONE DEI DOCENTI REFERENTI DI RETE DEL MESE DI MAGGIO

Il giorno 15/5/2013 alle ore 16,30 nei locali dell'IC via dei Sesami, si è svolta la riunione dei referenti di rete. Sono presenti i seguenti docenti:

Laura Purpura I.C. Olcese
Maria Grazia Mussolino I.I.S.S. Giorgio Ambrosoli
Marilena Coltellessa I.C. A. Manzi
Fabio Gnocchini Liceo Scientifico kant
Rosa Piscitelli I. C. G. B. Valente
Roberta Benedettini I.C. Pirotta
Rosanna Visiardi I. C. viale Anagni
Patrizia Zucchetta I.C. Ferraironi
Flavia Garramone I. C. Laparetti
Maria Francesca Pacifici I.C. via Aretusa
Alessandro Natalini I.C. via dei Sesami
Patrizia Calvano i. C. piazza Cocconi
Carmela Falsetti I.C. Via Tor dr Schiavi

Con una breve introduzione il coordinatore comunica che a settembre p.v. si avvierà un corso di formazione GLOTTODIDATTICA L2 , si passa poi ad un confronto tra gli insegnanti sulle seguenti tematiche:

1)Definire i Test di Rete per il passaggio da un grado all'altro dell'istruzione, dalla quinta elementare alla prima media, dalla terza media al primo superiore evidenziando le competenze richieste in uscita e in entrata e la tipologia delle prove stesse in quanto, a detta dell'insegnante Gnocchini, i risultati dei suddetti test d'ingresso degli alunni del primo anno di liceo non risultano adeguate alle richieste.

2) Attuazione concreta nelle scuole di quanto proposto ed elaborato in RETE.
ILa riunione prosegue con le attività dei gruppi di lavoro

INTERCULTURA

Il gruppo di lavoro si avvia a portare a termine il PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA al quale si decide di allegare la normativa raccolta sull'integrazione scolastica e la valutazione degli alunni stranieri, e rom, materiali test e giochi per la prima 'accoglienza. Gli insegnanti, per portare a termine il lavoro,,decidono di fissare altri incontri oltre a quelli previsti mensilmente.

VALUTAZIONE
Il gruppo di lavoro dopo aver analizzato la direttiva del MIUR sui BES ( bisogni educativi specifici) ha prodotto un documento in cui si evidenziano le contraddizioni di tale direttiva e si esprimono le perplessità degli insegnanti . il documento verrà presentato nei collegi.
Ha verbalizzato Rosa Piscitelli

                                                                                                              
          Inizio pagina    

VERBALE DELLA RIUNIONE DEI DOCENTI DELLA RETE del 14-15 distretto del 10 aprile 2013

     Il  giorno10 aprile 2013 presso i locali dell’I.C. di via dei Sesami si sono riuniti i docenti referenti della rete del 14-15 distretto.
’Schiavi,175).

Partecipa alla riunione la dott.ssa Cristina Brugnano , collaboratrice del CEMEA del Mezzogiorno, per illustrare un progetto di alfabetizzazione L2 di 32 ore rivolto agli alunni migranti e ai docenti. Il CEMEA da anni svolge questo progetto, retribuito, presso l’I.C. Manzi che collabora con il CTP presente presso l’Istituto Di Liegro.Le scuole interessate al progetto del CEMEA possono accedere ai fondi stanziati dall’Ufficio Scolastico Regionale richiedendoli a tale ufficio. Il CEMEA  si occupa da  molti anni di collaborare con le Associazioni presenti sul territorio che svolgono progetti in favore dei migranti;la dott.ssa Brugnano informa i docenti presenti alla riunione dell’esistenza di  una “rete migranti” dalla quale  i docenti possono scaricare del materiale da utilizzare  con gli alunni .L’indirizzo di posta elettronica di tale associazione,che lavora principalmente con gli adulti, è il seguente:  retescuolemigranti.org..

I docenti presenti invitano la dott.ssa C.Brugnano  a presentare, insieme ai suoi collaboratori, uno o più progetti sui migranti alle scuole presenti sul territorio in modo che le scuole possano prendere in esame tali iniziative. Si apre un dibattito tra i docenti presenti su come realizzare a livello di rete progetti comuni per gli alunni migranti.


 Prende la parola il prof.Natalini che mette in evidenza i problemi di sicurezza edilizia delle varie scuole, informando i docenti che è stato chiuso un plesso della scuola Ikbal per motivi di sicurezza, mentre presso la scuola Pisacane esiste il pericolo della caduta di un cornicione.In questo senso viene rivolto un invito ai DD.SS. affinchè sollecitino gli Enti Locali a farsi carico concretamente di tali problematiche.


 I docenti concordano nell’affermare che la manifestazione del 9 marzo ha dato dei buoni risultati .Auspicano,in futuro,un maggior coinvolgimento dei DD.SS. e propongono che tali iniziative diventino una consuetudine e un modo per aprire le scuole al territorio e far conoscere le varie attività che le scuole svolgono durante l’anno scolastico. Sarebbe interessante pensare ad una tematica comune sulla quale  far convergere le varie attività delle scuole della rete.
 Sarebbe importante,inoltre,prevedere, per i docenti referenti, uno spazio nei Collegi Docenti per poter informare tutti i colleghi delle varie iniziative proposte dalla rete.

La seduta è tolta alle ore 18,45.                                            

                                                                                                                              Il segretario
                                                                                                                               R.Viscardi

                                                                                                              
          Inizio pagina                                                                                           

 

VERBALE DELLA RIUNIONE DEI DOCENTI REFERENTI DI RETE DEL MESE DI  FEBBRAIO

Il giorno  13/02/2013 alle ore 16,30 nei locali dell’Istituto Comprensivo di Via dei Sesami si è tenuto l’incontro dei Referenti di rete. Sono presenti gli insegnanti referenti

Carmela Falsetti – I.C. Via Tor de’ Schiavi, 175 ; Viscardi Rosanna   -“ I. C.  Via Anagni, 48”;   Zavaglia Maria Teresa  - “I.C. Via Luchino Dal Verme, 109”; Paliotta Anna- “I.C. Via L.Ghini” ; Latini Laura – “I.C. Via dei Sesami” ; Latini Paola – “I.C. Via dei Sesami” ;  Natalini Alessandro – “I.C. Via dei Sesami”; Rosa Piscitelli – I.C. Viale G. B. Valente.

La riunione di oggi è stata dedicata (dopo una breve introduzione del Coordinatore sul punto della situazione in generale ed i  prossimi appuntamenti ) ai lavori di Commissioni Intercultura e Valutazione .

Gruppo Intercultura

All’interno del gruppo è stata rivista la Bozza del Protocollo per gli Stranieri e si è pensato di inserire nel protocollo la normativa di riferimento. A tal fine si cercherà di  individuare e recepire i riferimenti normativi , al contempo fare una ricerca per comparare i diversi sistemi di valutazione nei diversi paesi. Si procederà inoltre con la ricerca di opportuni test d’ingresso da utilizzare in situazione ai fini di avere in mano sin dall’inizio una chiara visione della situazione iniziale.
Ulteriore iniziativa sarà quella di prendere contatti con associazioni operanti in questa dimensione per stabilire eventuali forme di partenariato.

Gruppo Valutazione

All’interno del Gruppo , dopo aver fatto il punto sul lavoro pregresso degli scorsi anni, si è pensato di procedere ad una lettura comparata delle griglie di valutazione e dei prospetti di riferimento utilizzati dalle varie scuole .In tal senso si è iniziato il lavoro esaminando i documenti a disposizione nell’incontro odierno e gli insegnanti referenti che non avevano al seguito il suddetto materiale si sono impegnati a raccoglierlo presso le loro scuole attraverso i responsabili e/o coordinatori dei gruppi che si occupano di valutazione in modo tale da proseguire con la lettura comparata anche nel prossimo incontro. C’è stato poi un confronto  specifico sul senso delle insufficienze e su come , a seconda delle diverse realtà scolastiche si stabiliscano delle direttive più o meno condivise al momento della valutazione. Anche qui è emersa l’esigenza di sollecitare più ampio confronto per giungere ad una linea piuttosto convergente nel territorio.

Il Prof. Natalini ha, infine, illustrato brevemente il punto della situazione sull'iniziativa  che si sta organizzando nel territorio "giornata della scuola e della cultura"  in difesa della scuola pubblica che si terrà il 9 marzo con la partecipazione di molte scuole della Rete del VI e VII  municipio "

Dopo aver confermato la data del prossimo incontro, la riunione termina alle ore 18,30

Inizio pagina

VERBALE DELLA RIUNIONE DEI DOCENTI REFERENTI DI RETE DEL MESE DI  GENNAIO

Il giorno 30/01/2013 alle ore 17.00 si sono riuniti i docenti referenti di rete del XIV e XV distretto:
bandettini  i.c."via pirotta"
cortellessa  i.c. "manzi"
falsetti       i.c."via di tor de' schiavi,175"
garramone  i.c."via laparelli"
gnocchini    liceo classico "kant"
latini l.        i.c."via dei sesami"
latini p.       i.c. "via dei sesami"
natalini       i.c. "via dei sesami"
paliotta       i.c. "via luca ghini"
piscitelli       i.c. "viale g.b. valente"
purpura      i.c. "via olcese" 
zavaglia       i.c. "via luchino dal verme"
muccioli

Con il seguente o.d.g. :

  • Gruppi di lavoro: inizio attività
  • Varie

Prende la parola la coordinatrice Falsetti per ricordare le due tematiche scelte per lavorare nei gruppi: l’intercultura e la valutazione. Il gruppo che si occuperà della prima tematica dovrà strutturare un protocollo d’accoglienza; l’altro gruppo dovrà elaborare un documento di valutazione condivisibile dalle scuole.
Vengono invitati tutti i  colleghi ad inviare tramite email i documenti elaborati dalle loro scuole,in merito al protocollo d’accoglienza e al documento di valutazione, per condividerli nelle prossime riunioni.
Alcuni docenti riassumono brevemente quanto elaborato lo scorso anno e nella precedente riunione per mettere al corrente i nuovi referenti della necessità appunto di condividere tali documenti per ridare forza e compattezza alla rete.
Pertanto l’avvio dei lavori per gruppi viene rinviato al prossimo incontro per permettere ai docenti di visionare quanto finora elaborato oltreché condividere altro materiale.
Alcuni docenti ribadiscono la necessità di poter utilizzare le riunioni della rete non solo per condividere percorsi progettuali, documenti ma anche e soprattutto per permettere lo scambio di informazioni in merito ad iniziative, corsi ed anche problematiche presenti nelle scuole.
A tal proposito la docente Falsetti comunica alcune iniziative:

  • Corso di L2 a livello di rete tenuto dal Cidis o Forum, con accordo dei Dirigenti

che ogni scuola sosterrà le spese per i propri docenti partecipanti.( dettagli da definirsi)

  • Corso di formazione del CIDI sul curricolo verticale, che si terrà il 13 febbraio.
  • Corso di formazione dell’ALMA per insegnare italiano come lingua 2 agli alunni stranieri, che si svolgerà il 22-23 marzo;

Il docente della S.M.S.  S. Benedetto informa che la sua scuola dopo aver vinto il bando per un progetto ha attivato uno sportello d’ascolto per gli alunni e le famiglie e che per casi particolari può essere richiesto dalle altre scuole l’intervento degli operatori.
A tal proposito altri docenti confermano l’importanza di parlare delle iniziative delle varie scuole, utilizzando le riunioni o uno spazio sul sito della rete, ed anche in merito a questioni di carattere più pratico.
Infatti da un punto di vista pratico alcuni docenti fanno   emergere le difficoltà che le scuole stanno incontrando in questo periodo per le iscrizioni online. Essi si lamentano che i Dirigenti nella riunione precedente avevano concordato un linea comune di facilitazione, invece si sono verificati  episodi che non dimostrano ciò, pertanto si invitano i Dirigenti ad assumere un atteggiamento corretto nelle iscrizioni.
Si propone in merito anche di calendalizzare sul sito della rete per il prossimo anno, come del resto era stato concordato dai Dirigenti già per quello in corso, gli Open Day; cosa che i docenti del VI municipio dichiarano avverrà il prossimo mese per le loro scuole.
In chiusura viene ricordato ai docenti che il 9 marzo ci sarà l’evento dedicato alla scuola ed alla cultura cultura , alla quale possono partecipare tutte le scuole del VI e VII municipio, e che tale iniziativa sarà un momento non di protesta ma di riflessione sulle problematiche della scuola oltre che momento di presentazione da parte degli istituti  di attività, progetti, laboratori..

Alle ore 18.40 la seduta si chiude e ci si dà appuntamento a mercoledì  13 Febbraio e mercoledì  5 Marzo.
                                                                                                        
                                                                                                        Verbalizza Anna Paliotta

Inizio pagina

Verbale della riunione dei docenti referenti di rete del mese di novembre 2012

Il giorno 28/11/2012 alle ore 17:00 si sono riuniti i docenti referenti di rete del XIV-XV distretto

I.C. “Viale Venezia Giulia"
I.C. Tor de' schiavi,175"
I.C. A. Manzi"
I.C. Via dei sesami"
I.C. pirotta"
I.C. via Aretusa"
I.C. via F. Laparelli"
I.C. G.B. Valente"
I.C. Cocconi"
L.S."Levi Civita"
L.C."Kant"

con il seguente o.d.g.:
- resoconto riunione dd.ss.
- organizzazione e inizio delle azioni progettuali


Per prima cosa vengono resi noti a tutti dalla coordinatrice i contenuti della precedente riunione dei dd.ss.
A tal proposito la collega si sofferma su un’osservazione  dei dd.ss. circa il precedente incontro dei docenti referenti nel quale si era deciso di parlare dell’attuale situazione problematica della scuola al fine di condividere punti di vista, esperienze e strategie d’azione sovvertendo in un certo senso l’ordine del giorno.
Gli stessi dd.ss. avrebbero espresso la loro opinione circa  l’opportunità di utilizzare questa sede per gli scopi propri della Rete anziché istituire altri momenti per dibattere circa altre tematiche.
A tal proposito una collega ribatte sostenendo l’importanza di parlare di certe questioni in momenti particolari e sottolinea il fatto che in fondo gli stessi dd.ss. nei loro incontri di Rete non trascurano l’esigenza di trattare aspetti anche pratici e strutturali legati sicuramente agli ultimi accadimenti; non ultima la loro discussione, emersa dalla lettura del verbale, circa le criticità venute a galla in seguito ai recenti ridimensionamenti in merito all’equilibrio in crisi tra classi in uscita della scuola primaria e quelle tradizionalmente formate per la secondaria di I grado.
Un altro collega a questo proposito presenta agli altri docenti della Rete l’iniziativa della Notte bianca del VII municipio in data ancora da destinarsi; sarebbe infatti occasione per parlare al territorio, mostrando la qualità di cui i docenti della scuola pubblica sono capaci.
Ciò, ritiene, sarebbe in linea anche con gli scopi della Rete di scuole (concordando in ciò con quanto precedentemente detto dalla collega): cercare momenti in cui le scuole dialoghino tra loro per “contaminarsi”.
Sottolinea l’importanza di non affrettarsi nell’organizzazione di questo evento per la realizzazione del quale invita chiunque volesse alle riunioni che il gruppo promotore terrà tutti i giovedì dalle 16:15 alle 18:30 circa nell’IC Via dei sesami, 20; questo al fine di dare la massima visibilità all’evento stesso e  consentire al maggior numero di scuole possibile di parteciparvi.
Il collega nota in merito all’osservazione dei dd.ss. un eccesso di prudenza e sottolinea come il formalismo non faccia gioco positivo in queste situazioni. Sostiene infatti l’esigenza che questo luogo di incontro di rete “viva e si rafforzi” anche mediante questi spazi di dibattito, qualora necessari, e registra da parte dei dd.ss. un eccesso di formalismo laddove, se si dovesse essere tutti veramente formali, si potrebbe obiettare facilmente anche sui termosifoni spenti alle dieci di mattina o sui 35 alunni in classe circa la necessità di una pronta azione ai dd.ss. stessi .
Se formalismo deve essere, sostiene, allora che lo sia in tutti gli aspetti della vita delle Istituzioni Scolastiche.
Gradirebbe pertanto un minimo di apertura dei dd.ss: che in qualche modo non si faccia finta che quel che diciamo non c’entra nulla con l’o.d.g.
La coordinatrice del gruppo ribadisce che nessuno ci vieta di incontrarci per questi aspetti in altri momenti e che i dd.ss. si sono mostrati favorevoli a mettere a disposizione luoghi e tempi perché questo avvenga. Sarebbe pertanto preferibile usare questo spazio solo per la progettazione e la programmazione.
Il collega ribadisce che di formale non c’è solo quello che viene dall’alto: di formale c’è tutto quello che oggi coinvolge la scuola.
La Rete è fondamentale anche per riportare esperienze condivise e condivisibili come il corso di formazione L2 messo in atto nell’IC Via dei sesami, 20 o come il convegno di livello organizzato dalla nostra rete del XIV E XV municipio (progetto Legge 440, Osservatorio Integrato sulla disabilità).

Lo scopo di questo luogo di incontro è quello di lavorare e diventare operativi riuscendo ad arrivare a strumenti condivisi sul territorio in merito a :

  • integrazione e formazione anche di strumenti condivisi;
  • curricolo in verticale condivisibile, aspetto sentito come necessario ora più che mai;
  • problematiche relative alla valutazione.

Su questo fronte, sottolinea, si è cominciato a lavorare lo scorso anno e all’interno della Notte Bianca si potrebbe prevedere uno spazio per riportare tutte le riflessioni della Rete che in questo modo verrebbero veramente condivise con il territorio.
Nel sito della rete inoltre sarebbe opportuno imparare a condividere anche schede e materiali di lavoro.
Tra le iniziative portate avanti dai distretti XIV e XV riporta all’attenzione di tutti il teatro biblioteca quarticciolo con gli spettacoli di Valente messi in scena nella scuola sul tema del gobbo del quarticciolo.
Ritiene fondamentale imparare a condividere queste esperienze sul sito di rete. Si potrebbe usare il forum del sito della rete per metterci al corrente reciprocamente su iniziative ed esperienze di ogni singola scuola.
Il sito della rete va necessariamente rivalorizzato.
I docenti tutti devono entrare nell’ottica della necessità di condividere materiali; si parla di un cambio di mentalità che si rende obbligatorio con l’avvento del digitale.
In considerazione di tutte queste riflessioni i docenti della rete decidono di sottoporre ai dd.ss.  le seguenti questioni:

  • La prima  riguarda  la proposta di collegare il sito dells rete ai siti delle singole scuole (e viceversa). Sarebbe anche opportuno inserire nel sito della rete  un indirizzario di siti utili e di associazioni utili per la rete territoriale.
  • la seconda questione è sollecitata da un collega della Secondaria Superiore (Liceo Kant) che racconta l’esperienza del suo Istituto dotato nel precedente anno scolastico di un utilissimo sportello di ascolto con psicologo della ASL. Nel corrente anno scolastico, nella sua scuola, tale servizio (gratuito) è venuto meno. Il collega chiede pertanto se si possa fare qualcosa a livello di rete per sollecitare il ripristino di tale iniziativa. Il docente dell’IC Via sesami, 20 dice che la sua scuola ha attivato un centro d’ascolto che, per casi particolari ed emergenze, potrebbe essere condiviso. Il collega però sente giustamente la necessità di usufruire di tale servizio in sede, data la delicatezza della tipologia dello stesso e del particolare periodo evolutivo vissuto dai ragazzi. I docenti della Rete decidono di riportare tale questione ai dd.ss.
  • Altra questione riguarda il corso di L2 organizzato da Biblioteche di Roma. I docenti referenti chiederanno nell’ambito della riunione dei dd.ss. se è possibile attivare questi corsi anche nelle rispettive scuole; ritengono infatti che se questa esigenza venisse mediata dai dd.ss. si potrebbe creare un sistema virtuoso con ricaduta su tutte le scuole della rete.
  • Altra questione ancora è quella delle biblioteche scolastiche: sarebbe auspicabile un programma di catalogazione da mettere in rete. I dd.ss. si dovrebero attivare in tal senso proponendo un archivio di rete in cui ogni scuola metta a disposizione i propri testi e le relative informazioni che li riguardano.

Alcuni colleghi lamentano il fatto che in passato si sia discusso  di questi aspetti e che quindi a maggior ragione potranno oggi essere riproposti. Riportano anche di come venissero organizzati  spettacoli di fine anno di rete  in cui le singole scuole potevano esibirsi. Anche in questo senso si ravvede quindi la necessità di idee forti condivise che comincino a circolare sul territorio. La notte bianca in tal senso non nasce e non deve nascere come protesta ma deve far rinascere il piacere di stare insieme con momenti di alto livello da vivere insieme, fino ad auspicare l’organizzazione di una festa di fine anno che coinvolga tutte le scuole della rete.

  • Da questo scaturisce la quinta proposta dei docenti della rete: rispolverare la memoria della rete e ripartire da quello che c’era; provare a recuperare quanto la rete ha costruito in passato e inserire tutto ciò sul sito.

In chiusura viene presentata ai docenti l’iniziativa già in corso del teatro forum, da collocare nell’ambito del progetto contaminazioni.net. I docenti  chiedono alla collega che vi partecipa di informarsi presso chi di dovere sull’eventuale possibilità per i docenti delle dieci scuole coinvolte nel progetto di iscriversi ancora al teatro; chiedono inoltre se fosse possibile che anche altre scuole (oltre alle dieci del progetto stesso) possano usufruire dello spettacolo finale del teatro forum come scuole “spettatrici”. La docente si impegna ad informarli quanto prima al riguardo.
Infine si ricorda  a tutti l’iniziativa dell’8 dicembre in Via dei castani: uno spazio per la cultura e per il confronto in cui, dalle 16:00 alle 22:00, verranno esposti lavori e mostre e si creerà l’occasione per un momento concreto di discussione e riflessione “in mezzo alla strada”.
Alle ore 18:40 si dichiara chiusa la seduta e ci si dà appuntamento a mercoledì 19 dicembre

Ha verbalizzato Flavia Garramone

Inizio pagina

Verbale del 10/02/2010

il giorno 10/02/2010, alle ore 17:00,presso la scuola elementare "fF.Cecconi", si riunisce il gruppo docenti referenti di rete,per trattare il seguente ordine del giorno:

1) "Decreto Brunetta" - bilanci delle scuole - iscrizioni a.s.2009/2010 -quota 30% presenza alunni stranieri: riflessioni e possibili iniziative in merito

Sono presenti i/le docenti : bandettini(132°c.d.),corrado(s.m.s."pavoni"), cortellessa(i.c."manzi"),falsetti(21°c.d.),latini laura -latini paola(303°c.d.), natalini(s.m.s."s.benedetto"),parricelli(16°c.d.),ponzo(81°c.d.),rossi(117c.d.),venditti(i.c."valente"),zucchetta(126°c.d.).Lla riunione inizia con una riflessione condivisa sui primi due argomenti all'o.d.g.: il decreto legislativo 150/2009 e la crisi finanziaria delle scuole.

Si tratta di temi che risulta necessario affrontare,per le pesanti ricadute sul personale docente e sulla scuola in generale. il d.l.150/2009,ridefinendo il rapporto tra d.s. e docente,riduce,per quest'ultima,gli spazi di rappresentatività e di contrattazione;la crisi finanziaria delle scuole,dovuta ai mancati finanziamenti ministeriali,compromette,invece,l'impianto organizzativo-progettuale di ogni istituto scolastico pubblico.

 Dalle considerazioni che  emergono all'interno del gruppo,risulta che nelle scuole poco si sa di questi argomenti e che solo in alcune, i dd.ss. e/o  le rappresentanti sindacali hanno dato informazioni in merito.

E' necessario,quindi,fare chiarezza,cercando di avere più informazioni possibili in tutte le scuole; in questo senso, i/le docenti referenti di rete si attiveranno per richiedere dei collegi straordinari in cui esaminare in modo approfondito questi temi.

Viene inoltre ventilata l'ipotesi di possibili forme di protesta,anche a supporto delle eventuali iniziative promosse dai dd.ss.

Sarà comunque fondamentale coinvolgere i genitori,sollecitando i presidenti dei consigli di circolo/istituto a farsi da portavoce e assumere un ruolo attivo nella mobilitazione.

Nel prossimo incontro,anche sulla base delle novità emerse,si definiranno le  azioni da intraprendere.

La riunione termina alle ore 19:00

ha verbalizzato  carmela falsetti

Inizio pagina

Verbale del giorno 28/10/09

il giorno 28/10/09 alle ore 17.00,presso la scuola elementare "f.cecconi",si riunisce il gruppo docenti referenti della rete di scuole dei distretti 14°-15°per discutere il seguente ordine del giorno:

piano delle attività a.s.2009/10

sono presenti i/le docenti: bandettini(132°c.d.)-corrado(s.m.s.pavoni)-cortellessa(i.c.manzi)-costarelli(19°c.d.)-della volpe(s.m.s.parri)-falsetti(21°c.d.)-latini laura-latini paola(303°c.d.)-locci(34°c.d.)-muccioli(s.m.s.piranesi)-natalini(s.m.s.san benedetto)-romeo(80°c.d.)-rossi(117°c.d.)venditti(i.c.valente).

prima di iniziare,l'insegnante falsetti informa il gruppo che l'insegnante palma zuccaro,contattata telefonicamente, ha comunicato di non avere più intenzione di svolgere la funzione di referente di rete.

ci si confronta ora sul ruolo della rete.

alcuni/e docenti fanno notare come,col passare del tempo,l'interesse per la rete si stia affievolendo;questo dipende anche dalla poca attenzione che una parte dei dirigenti scolastici manifesta per essa.  la figura del dirigente sta assumendo un aspetto sempre più burocratico a discapito di quella propositività che dovrebbe invece permearne l'azione.

un'altra considerazione è che le iniziative della rete non sembrano concretizzarsi,restandosempre su un piano teorico;invece bisogna rendersi parte attiva,operare nel territorio.

per altre/i docenti la rete,pur presentando dei punti di debolezza,resta uno spazio importante di confronto con una valenza duplice: progettuale,per le maggiori opportunità di scambi formativi che offre; "politica"per la possibilità di condividere istanze atte a rispondere,in qualche modo,alle trasformazioni che la scuola sta subendo in questi ultimi anni.

per far sì che la rete acquisti sempre più concretezza e visibilità, si può quindi lavorare sia su percorsi progettuali potenzialmente validi come l'osservatorio territoriale integrato sulla disabilità o il percorso di ricerca sul curriculo,sia su quelle complessità che le scuole si trovano ad affrontare come il percorso di integrazione degli/lle alunni/e migranti o il rapporto tra i diversi ordini di scuola(con particolare attenzione alla scuola secondaria superiore e alla sua riforma).

in questo senso si può pensare di utilizzare la rete anche come luogo di scambio,di circolarità di informazioni,per favorire il più possibile la condivisione di iniziative e buone pratiche realizzate nelle scuole e nel territorio.

nella prossima riunione,prevista per il 18 novembre,una volta chiariti e definiti alcuni aspetti organizzativi come la nomina e le funzioni delle docenti referenti di distretto,si stabilirà il piano operativo per l'anno in corso.

la riunione termina alle ore 19.00

ha verbalizzato  carmela falsetti

Inizio pagina